Altrove presenta Avanzamento Progressivo, o l’arte del mutamento continuo

di anotherscratchinthewall

Aveva davvero ragione Eraclito con il suo famoso Panta rei. Nella vita, tutto scorre, tutto si trasforma, incessantemente. E il cambiamento non può che essere una fondamentale costante anche per uno dei più sensibili e rivelatori specchi della vita e della società: l’arte.

A partire proprio da queste premesse, nel 2014 è nato un progetto che incarna totalmente la natura intrinsecamente mutevole e poliedrica dell’arte, in particolare di quella pubblica, quale forma espressiva più attuale nel panorama culturale internazionale: Altrove Festival (www.altrovefestival.it). Dalle periferie di Catanzaro segnate dal degrado estetico e sociale, questa manifestazione di arte urbana ormai da quattro anni persegue lo scopo di rieducare alla bellezza, a partire dai muri delle città, facendo diventare l’arte protagonista di una rinascita culturale, sempre nuova, sempre diversa.

Uno slancio vitale di riappropriazione degli spazi pubblici da parte della comunità che ha portato Altrove a dar vita per gemmazione a un nuovo progetto: Avanzamento Progressivo (via Olona 25, Milano). Come ogni iniziativa che si rispetti, Avanzamento Progressivo è difficile da incasellare: non è una mostra, ma uno spazio dinamico, aperto e in continuo mutamento. Quando pensi di averne definito del tutto la portata, ecco che questo spazio performativo cambia pelle, trasformandosi in qualcosa di inedito e tutto ancora da (ri)scoprire: arte, video e musica saranno in continuo dialogo, non solo tra loro in quanto forme espressive, ma anche con gli spettatori, inglobati nel processo creativo degli artisti. Tra eventi multidisciplinari sempre diversi e tante feconde variabili, una sola costante: la convinta affermazione della centralità dell’arte, in tutte le sue sfaccettature.

Di seguito gli appuntamenti dei prossimi giorni di questo fervido laboratorio, per quanto sia difficile cristallizzare in un calendario attività un continuo work in progress che non sa esattamente a cosa darà la luce. A voi l’onore e l’onere di scoprirlo, plasmarlo e, soprattutto, viverlo.

Mercoledì 18 aprile
h 15:00
ANTIGRAFFITI: Laboratorio di arte contemporanea inclusiva
a cura di Alfano

Giovedì 19 aprile
h 11:00
Ekta
h 18:00
Presentazione Altrove Festival 5.
A seguire
Talk sullo stato dell’arte pubblica contemporanea.

Venerdì 20 aprile
h 11:00
Sbagliato

Sabato 21 aprile
h 15:00
Libri Finti Clandestini: Workshop di rilegatori con carta di riciclo
h 18:00
Tropic Disco dj set

Domenica 22 aprile
h 11:00
Giornata di chiusura

 
Miriana Cappella

Leggi anche:

1 commenta

Another Scratch In The Wall 8 Agosto 2018 - 09:30

[…] di business dia i suoi frutti. In un lustro, poi, può succedere che un festival ormai rodato, l’Altrove Festival di Catanzaro, spenga le sue prime cinque candeline, spingendolo così a fare il punto sulla strada percorsa […]

Rispondi

Lascia un commento